• Accreditato da
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

La fibrillazione atriale è la più comune aritmia riscontrata nella pratica clinica, e può presentarsi, anche in modo asintomatico, in un'ampia varietà di pazienti, dai  soggetti più giovani, come “aritmia a cuore sano” ai soggetti più anziani, in cui l'aritmia può presentarsi in un contesto di plurimorbidità e grande complessità.

In questo ampio panorama di presentazioni cliniche compito del cardiologo è definire in modo mirato il trattamento più appropriato per la gestione del problema fibrillazione atriale in ogni singolo paziente. La stratificazione del rischio tromboembolico e l'instaurazione di un'appropriata terapia anticoagulante è elemento cardine dell' approccio clinico in ogni paziente, cui deve seguire la definizione di una strategia basata sul controllo del ritmo o sul controllo della della frequenza. In questo contesto i farmaci antiaritmici hanno un ruolo importante, non necessariamente in antagonismo ma spesso in associazione all’impiego di  tecniche ablative del substrato della fibrillazione atriale.

Ogni trattamento farmacologico deve essere valutato alla luce delle evidenze disponibili in letteratura, delle conoscenze di farmacocinetica e farmacodinamica ed è importante definire un appropriato follow-up clinico.

Queste argomentazioni cliniche, con grande implicazioni pratiche, saranno oggetto del Meeting che associerà all'esposizione delle conoscenze disponibili in letteratura, implementate nelle linee guida, la discussione interattiva di casi clinici, per rendere quanto mai pratico, vivace è partecipato il dibattito con tutti i partecipanti.

Programma

14:00 Registrazione dei partecipanti

14:15 Introduzione

Sessione 1

Moderatori: S. Cappelli, G. Cioni

14:30 La complessità del paziente e le nostre decisioni sulla terapia anticoagulante: bastano le linee guida? - G. Boriani

14:50 Il paziente anziano con fibrillazione atriale: le decisioni giuste al momento giusto! - C. Mussi

15:10 Un caso clinico di cardioversione: quali decisioni sulla terapia anticoagulante? - D. Pettorelli

Discussants: E. Casali, E. De Maria, S. Sansoni

Sessione 2

Moderatori: E. Bagni, C. Cappello

15:50 Storia di sanguinamento e rischio di sanguinamento: dalle controindicazioni alla minimizzazione dei rischi - M. Marietta

16:10 il paziente con FA post-stroke cardioembolico: quando iniziare la terapia anticoagulante? - G. Bigliardi

16:30 Un caso clinico in consulenza: quali decisioni sulla terapia anticoagulante? - E. Mauro

Discussants: D. Monopoli, V. Turco, M. Zennaro

Sessione 3

Moderatori: R. Rossi, S. Tondi

17:10 SCA/PCI e terapia antiaggregante/anticoagulante: quali opzioni terapeutiche? - V. Malavasi

17:30 Decision making nel follow-up di un paziente in terapia anticoagulante con indicazione a procedure chirurgiche e interventistiche: quali opzioni? - G. Patrizi

17:50 Un caso clinico in sala di cardiologia interventistica: quali decisioni in caso di PCI con stent in pz con FA? - F. Sgura

Discussants: M. Camillini, G. Fantini, P. Magnavacchi

18:30 Tavola rotonda con tutti i partecipanti sulla gestione pratica della terapia anticoagulante oggi

19:00 Conclusioni

 

Informazioni

Obiettivo formativo

3 - Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura

Procedure di valutazione

questionario ECM di valutazione

Responsabili

Responsabile Scientifico

  • GB
    Prof. Giuseppe Boriani
    -

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Cardiologia
  • Ematologia
  • Medicina e chirurgia di accettaz. e di urgenza
  • Medicina interna
leggi tutto leggi meno

Allegati

Localizzazione