• Accreditato da
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

La gestione delle turbe comportamentali siano esse episodi di agitazione psicomotoria, definiti come stati di iperattività motoria e verbale, o chiare manifestazioni di aggressività rappresentano una delle principali sfide con cui gli operatori della Salute Mentale sono chiamati a confrontarsi quotidianamente nei servizi di emergenza. Sebbene l’aggressività non rappresenti l’elemento principale dei quadri di agitazione psicomotoria è evidente che determinati aspetti come la tensione interna, l’irrequietezza motoria, l’eccessiva responsività a stimoli interni ed esterni o l’irritabilità, che caratterizzano gli stati di agitazione, possano in alcuni casi poi sfociare in comportamenti violenti. I dati presenti in letteratura dimostrano come le alterazioni comportamentali non siano espressione esclusivamente di disturbi psichiatrici quali schizofrenia, disturbi dell’umore o disturbi d’ansia, ma come frequentemente possano presentarsi nel corso di malattie del sistema nervoso centrale, in problematiche internistiche come encefaliti, meningiti, tireotossicosi e ipoglicemia, nei reparti di cura intensiva e chirurgica o nei quadri di abuso o astinenza da sostanze quali alcool, amfetamine e cocaina. Ne deriva che la necessità di impostare rapidamente un trattamento in condizioni di urgenza/emergenza non può prescindere da un’accurata valutazione sia dei diversi fattori che hanno indotto il quadro di agitazione psicomotoria sia delle condizioni clinico/anamnestiche che possono influenzare la risposta in termini di efficacia oltre che di sicurezza e tollerabilità o di prefigurazione di cura futura, sia dello stato di coscienza o sedazione del paziente come delle modalità operative e di relazione con gli operatori del DEA. La giornata vuole affrontare tali temi attraverso il contributo di esperti e il confronto con esperienze operative locali.

Programma

08.30   Iscrizione dei partecipanti

09.00   Apertura dei lavori ed introduzione al tema della giornata - Paolo Rossi Prodi

Chairman: Giuliano Casu-Valdo Ricca

09.15   La gestione dell’agitazione psicomotoria in pronto soccorso - Giuseppe Ducci

09.45   Il Delirium - Paolo Rossi Prodi

10.15   L’intervento farmacologico nei pazienti psicotici con uso di sostanze - Giovanni Martinotti

10.45   Continuità terapeutica nell’intervento farmacologico - Andrea Ballerini

11.15   Discussione sugli argomenti precedenti

11.45   Coffee break

12.00   La gestione infermieristica dell’aggressività in SPDC (Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura) - Umberto Serafini

12.30   Tavola rotonda: Esperienze cliniche e relazione col DEA (Dipartimento di Emergenza Urgenza e Accettazione) - Chairman: G.Cardamone, S.Magazzini - Resp. SPDC di: Pistoia (M.Miceli), Firenze (S.Castagnoli e F.Casamassima), Empoli (M.Calabresi), Prato (F.Raimondi)

13.15   Considerazioni conclusive

13.30   Compilazione del Questionario ECM

Informazioni

Procedure di valutazione

Questionario ECM di valutazione

Responsabili

Responsabile Scientifico

  • PR
    Dott. Paolo Maria Rossi Prodi
    -

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Psichiatria

Psicologo

  • Psicologia
  • Psicoterapia

Educatore professionale

  • Educatore professionale

Infermiere

  • Infermiere

Tecnico della riabilitazione psichiatrica

  • Tecnico della riabilitazione psichiatrica
leggi tutto leggi meno

Allegati

Localizzazione