• Accreditato da
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

Le sindromi coronariche acute (SCA) rappresentano la prima causa di morte nei paesi occidentali. La progressiva introduzione e ottimizzazione delle tecniche di rivascolarizzazione percutanea e di nuovi protocolli farmacologici ha permesso di migliorare significativamente l’outcome e ridurre gli eventi avversi “hard”.
Nonostante tutto, il rate di eventi avversi rimane ancora non trascurabile. Questo interessa sia eventi “hard” sia la presenza di sintomatologia residua e conseguente significativo peggioramento della qualità di vita.
I pazienti con SCA sottoposti a PCI (percutaneous coronary intervention) vengono reospedalizzati nel 10% dei casi a un mese e la

causa principale è rappresentata da dolore toracico/angina (circa il 40% dei casi). Pertanto risulta

fondamentale standardizzare il trattamento antitrombotico dei pazienti con SCA. Questo include sia i farmaci antiaggreganti che anticoagulanti.
All’ottimizzazione della fase acuta deve poi seguire un percorso che accompagni i pazienti alla ripresa delle normali attività quotidiane e soprattutto assicuri un’ottimale compliance alle raccomandazioni dietetiche, di attività fisiche e farmacologiche.
L’ottimizzazione di questi percorsi e la loro applicazione nel contesto reale sono i presupposti fondamentali per minimizzare il rischio di nuovi eventi avversi.

Programma

GIORNO 1

13.30  Registrazione dei partecipanti e Welcome coffee

14.00  Introduzione al corso - Ottani, Boriani

SESSIONE I

LA GESTIONE OTTIMALE DEL PAZIENTE CON SINDROME CORONARICA ACUTA

Moderatori: Tondi, Boriani

14.10  Il paziente con SCA nella Real World Evidence - Guiducci

14.30  Razionale ed evidenze scientifiche della DAPT nella fase acuta del paziente con SCA - Saia

14.50  Le raccomandazioni delle LG ESC - Casella

15.10  Le indicazioni del documento regionale - Ottani

15.30  Discussione

SESSIONE II

LO STUDIO PEGASUS E LA DAPT A LUNGO TERMINE

Moderatori: Rossi, Ottani

16.00  Rischio residuo e razionale della DAPT a lungo termine - Rubboli

16.20  Le raccomandazioni delle LG ESC - Santarelli

16.40  Bilancio tra rischio ischemico ed emorragico: la tipologia del paziente candidato al DAPT oltre i 12 mesi - Menozzi

17.00   Le indicazioni del documento regionale Post-Ima - Navazio

17.20   Discussione  

17.50   Considerazioni conclusive     

18.00   Chiusura del corso

 

GIORNO 2

09.00  Riepilogo della prima giornata - Rossi

SESSIONE IV                     

DALLA TEORIA ALLA PRATICA

Moderatori: Santarelli, Guardigli

09.15  La gestione del paziente post MI in Italia: il registro EyeShot Post MI - Ferraro

09.35  L’importanza della lettera dimissione nella strutturazione del percorso di follow up - Biscaglia

09.55  Prime esperienze dal mondo reale con ticagrelor 60mg - Magnani

10.15   Il parere del cardiologo ambulatoriale - Orselli

10.35   Discussione

10.55   Coffee break

SESSIONE V

WORKSHOP: DA DOMANI COSA CAMBIA (3 gruppi)

Moderatori/Facilitatori: Penzo Biscaglia Magnani

11.10  Lavoro di gruppo: Scenari clinici e casi pratici (tutti i discenti)

Scenario 1: Paziente multivasale con rivascolarizzazione complessa - Penzo

Scenario 2: Paziente diabetico - Magnani

Scenario 3: Paziente PAD - Biscaglia

12.30  Condivisione e discussione dei risultati - Rossi

13.00  Chiusura del corso  

Informazioni

Obiettivo formativo

3 - Documentazione clinica. Percorsi clinico - assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura

Procedure di valutazione

Questionario ECM di valutazione

Responsabili

Responsabile Scientifico

  • GB
    Prof. Giuseppe Boriani
    -

Docente

  • SB
    Dott. Simone Biscaglia
    -
  • GC
    Dott. Gianni Casella
    -
  • SF
    Dott. Stefano Ferraro
    -
  • VG
    Dott. Vincenzo Guiducci
    -
  • GM
    Dott.ssa Giulia Magnani
    -
  • AM
    Dott. Alberto Menozzi
    -
  • LO
    Dott. Leo Orselli
    -
  • FO
    Dott. Filippo Ottani
    -
  • CP
    Dott. Carlo Penzo
    -
  • AR
    Dott. Andrea Rubboli
    -
  • FS
    Dott. Francesco Saia
    -
  • AS
    Dott. Andrea Santarelli
    -

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Cardiologia
leggi tutto leggi meno

Localizzazione